S.A.Di.R.S. "Un nuovo modo di comunicare"

Il Sindacato Autonomo dipendenti Regione Sardegna S.A.Di.R.S., è nato nel 2000, con l’intento di rappresentare gli interessi di tutti i dipendenti regionali, orfani di un sindacato veramente autonomo e libero da vincoli sia politici che settoriali.

Nel 2002 il S.A.Di.R.S. ha siglato un accordo con la Confederazione UGL (Unione Generale del Lavoro), con il proposito di migliorare i servizi offerti ai propri associati.

Nel 2007 alle elezioni R.S.U. il S.A.Di.R.S.  ha visto riconosciuta la propria capacità di arrivare al cuore dei colleghi ottenendo un risultato molto positivo con un incremento di voti superiore al 25% se confrontato al numero degli iscritti.

Forti di questo sostegno continuiamo a muoverci in controtendenza, dunque, rispetto alle perdite di consenso fatte registrare negli ultimi anni dai sindacati tradizionali.

La dinamicità del S.A.Di.R.S. trova riscontro nella partecipazione della Segreteria, dei dirigenti e degli iscritti S.A.Di.R.S. che nei luoghi di lavoro mantengono integre e coerenti le proprie idee e propositi finalizzati alla tutela dei lavoratori del Comparto Contrattuale dei dipendenti della Regione Sardegna, senza trascurare i diritti e i doveri dei dipendenti tutti.

La volontà è quella di proseguire con la costruzione di un soggetto sindacale, che proceda ad una completa revisione del rapporto tra il Sindacato e i lavoratori.

L’idea di fondo è quella di recuperare la partecipazione dei lavoratori alle scelte del sindacato, anche con la possibilità di inserire nei contratti di lavoro dei dipendenti regionali la possibilità del referendum prima di sottoscrivere definitivamente gli accordi negoziali, rendendo finalmente certa la vera partecipazione dei lavoratori alle scelte che li coinvolgeranno direttamente nel mondo del lavoro.  

Intendiamo recuperare all’interno del Comparto contrattuale dei dipendenti Regionali la coscienza collettiva responsabile, eliminando le azioni clientelari e l’atteggiamento politico nei nostri confronti, diventati bersaglio preferito per nascondere l’incapacità politica di proposte di riforma seria della macchina burocratica della Regione Sardegna.

I principi legati alla produttività e meritocrazia sono una sfida necessaria anche all’interno della nostra Amministrazione, ma deve essere affrontato con regole certe e oggettive, partendo dall’organizzazione con modelli nuovi, che eliminino le contrapposizioni ideologiche che bloccano lo sviluppo.

Come sindacato moderno il S.A.Di.R.S., continuerà a battersi contro chi vuol trasformare il pubblico impiego come un’officina di flessibilità nell’organizzazione del lavoro, senza procedere alla valorizzazione professionale dei propri dipendenti, con processi di riqualificazione professionale rispetto all’introduzione delle nuove tecnologie; adeguando gli aumenti retributivi bloccati da anni, rispetto ad un inasprimento dei diritti che vengono negati e al riconoscimento delle mansioni effettivamente svolte.

Riteniamo che uno degli elementi maggiormente negativi sia stata la politica della "concertazione", rivelatasi totalmente negativa per i dipendenti; “concertazione”, che si fonda quasi sempre sul baratto politico, con cui gli altri sindacati lo hanno utilizzato come scambio, utilizzando i dipendenti regionali per raggiungere i loro obiettivi, per rafforzare il monopolio sindacale occupando importanti settori della Regione, acquisendo posizioni dominanti nel controllo del lavoratore. 

 

"Mille passi cominciano sempre da uno". Informare, Formare, Comunicare: obiettivi della nostra Organizzazione. Un sindacato come S.A.Di.R.S è quotidianamente interessato a mettere a disposizione dei propri associati un flusso di informazioni tale da esigere strumenti gestionali veloci, semplici ed efficaci. In questi anni abbiamo fatto tesoro sia delle vostre richieste, sia delle continue evoluzioni informatiche. Di conseguenza, e soprattutto per offrire un servizio migliore agli iscritti, aumentando anche la loro sicurezza e tutela della privacy, abbiamo affrontato e migliorato il sito, che sarà più completo e con servizi dedicati a tutti i nostri associati.

FILES ALLEGATI